SP500, fine della festa!

Scritto il alle 00:32 da [email protected]

Cari lettori

questo è l’ultimo articolo prima di una sosta di qualche settimana, causa impegni formativi (IT Forum a Rimini e il nostro super corso operativo a Torino) e a seguire meritate ferie pre-estive!!!

Quindi l’aggiornamento dei mercati riprenderà a metà giugno circa. Nel mentre stiamo anche preparando una fantastica novità per settembre, Beautiful trading, un nuovo servizio che sarà un mix tra un servizio di segnali di trading e i corsi di formazione. Un servizio che crediamo sia la giusta evoluzione dalla nascita del nostro sito MTRAding Segnali e soprattutto eviterà a noi di dover perdere tempo a mandare i segnali (concentrandoci esclusivamente nel fare trading) e faciliterà l’utente nell’utilizzo del servizio (sarà veramente accessibile a tutti). Per maggiori informazioni vi invito a scriverci a [email protected] .

Detto questo, riprendo una frase di un articolo di un mese fa (17 aprile) sull’analisi dello S&P500 (prima del meeting di Doha sul petrolio): “potremmo anche vedere nuovi massimi settimanali e poi venire giù, oppure aprire in ribasso e recuperare tutto in settimana. Tutto può succedere in questa fase così ambigua. A “naso”, mi aspetto una nuova fiammata rialzista, magari con volumi in aumento, ad illudere che non si scenderà mai, e invece, proprio quando nessuno più ci crede, giù in picchiata!” . 

Bene, sembra abbia avuto la sfera di cristallo: la domenica sera/lunedì mattina gli indici azionari hanno aperto tutti in gap down, illudendo che il mercato fosse pronto allo storno, ma invece mancava proprio la fiammata rialzista che è subito avvenuta lunedì in mattinata, portando gli indici a nuovi massimi relativi nei giorni successivi, trovando impreparati i grandi “guru” che subito erano corsi ad annunciare che ormai saremo solo crollati. Menomale che sui social rimane traccia di quello che uno scrive… se no qualcuno mi darebbe del bugiardo…

Il bello è che il giorno dopo sono poi corsi tutti a pronosticare nuovi massimi assoluti sull’indice azionario S&P500 (“ormai non si ferma più”, “target 2130″…). Perfetto, quello era proprio il momento di vendere, la finta che aspettavamo. E puntualmente da quel giorno abbiamo iniziato a caricare posizioni ribassiste. Fino ad oggi operativamente abbiamo adottato una semplice tattica: fatto 100 la nostra posizione totale, 50 è rimasta sempre in posizione e l’altro 50 veniva liquidato durante i forti ribassi (a volte purtroppo in anticipo) per poi rientrare ad ogni rimbalzo. Però bisogna stare attenti, perchè ben presto di rimbalzi non ce ne saranno più… e chi è dentro godrà e gli altri potranno solo osservare e disperarsi.

Vediamo la situazione attuale:

S&P500 1605

 

In settimana sarebbe interessante sfruttare un ritorno dei prezzi verso 2055/2056 (prezzi basati sul future giugno16) per posizionarsi short o per incrementare la posizione. Target settimanale potrebbe essere area 2000/2010. Ma il mio target finale rimane molto più in basso, che solo un ritorno sopra 2095 mi farebbe abbandonare e dire: allora non ho capito niente…

Per il momento rimango ribassista e parto per le ferie sperando che al ritorno i prezzi siano 100/200 dollari più in giù.

In ogni caso credo che il ribasso su questo indice porterebbe a fondo anche gli indici europei (Dax fra tutti), compreso il nostro caro FTSE Mib, che anche non avendo beneficiato della crescita avuta dagli altri indici negli ultimi 7 anni, difficilmente riesce a performare meglio del mercato nelle fasi recessive.

Detto questo, chi vorrà discutere di questo o altri argomenti, l’appuntamento è a Rimini il 19/20 maggio, dove io e il mio socio Antonello Rendina abbiamo qualche intervento in programma. Il 20 maggio potrete trovarmi allo stand del broker Avatrade, dove tra l’altro presenterò anche il nuovo servizio Beautiful trading, che dovrebbe partire a settembre.

Il 23 e 24 maggio l’appuntamento è a Torino con 2 giorni di corso, con strategie operative e sessione di trading dal vivo il 23 maggio (sperando di far belle operazioni in modo che gli iscritti si ripaghino il corso) e analisi intermarket e strategie di lungo in programma il 24. Potete anche decidere di fare una sola giornata. Ultimi 5 posti disponibili acquistabili sul nostro sito alla pagina Corsi di formazione.

Buon trading a tutti.

Maurinho.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
1 commento Commenta
st.ros
Scritto il 17 maggio 2016 at 19:22

Bisogna spiegare che la pratica del trading non è investimento ma speculazione e provoca attaccamento al denaro, comportamenti negativi da un punto di vista morale religioso e quindi non dovrebbe essere insegnata ad un soggetto privato.

http://tradingonline-un-problema-morale.blogspot.it/

Categorie