Panoramica sul Forex – settimana dal 30 novembre al 4 dicembre

Scritto il alle 23:56 da [email protected]

Cari lettori,

la scorsa settimana avevo parlato di un imminente “botto di fine anno”, intendendo un possibile forte movimento su Eur Usd e, di conseguenza, sui principali indici azionari europei, che molto giovano di una moneta unica in costante deprezzamento.

Beh credo che la settimana sia la candidata ideale per tale movimento, sia da un punto di vista tecnico, in quanto su un grafico settimanale le ultime 3 candele ribassiste ma corte lasciano presagire un aumento di volatilità, sia da un punto di vista macroeconomico, in quanto giovedi alle 14.30 il Mario (Draghi) nazionale potrebbe utilizzare nuovamente il suo bazooka, annunciando un incremento del QE in corso. Se così fosse potremmo incamminarci in maniera decisa verso la parità, che potrebbe essere raggiunta e magari superata se a metà mese la FED dovesse fare la sua parte annunciando il primo rialzo dei tassi dopo tanti anni di politica ultra accomodante.

Quindi direi che un possibile target settimanale potrebbe essere 1,02, che sarebbe l’ultimo ostacolo prima di raggiungere in seguito la parità, Fed e Yellen permettendo. Questo di conseguenza non potrà far altro che dar fiducia ai listini azionari per proseguire il loro trend, con un Dax che, chiuso il gap a 11250/11300, potrebbe ora puntare i 12000 e un Ftse Mib che potrebbe finalmente superare la resistenza posta in area 22800.

Ribadisco che ogni ritracciamento del dollaro rimane buono per accumulare posizioni, almeno fino a giovedì quando tutto potrebbe decidersi. A livello operativo sarebbe opportuno essere in posizione ribassista prima di giovedì, accumulando un margine operativo in grado di tutelarci anche in caso di violente oscillazioni improvvise e contrarie alle nostre aspettative.

Andiamo a dare qualche indicazione tecnica.

EUR USD : fase ribassista, con supporto a 1.0560 e resistenza in area 1,0630 dove potrebbe essere interessante accumulare posizioni ribassiste. Stop sopra 1,07. Target 1,02.

Analisi tecnica:

  • resistenza posta in area 1,0620/30, oltre il quale si potrebbe arrivare in area 1,0670 che, qualora venisse rotta (molto difficile), potrebbe portare i prezzi in area 1,0750..
  • supporto a 1.0560 sotto la quale si tornerebbe a 1,0510 ed in estensione 1,0480/1.05. Sotto questo livello chiave ci aspetta l’area di 1,02 con ulteriori sottolivelli che verranno individuati durante la discesa.

USD JPY : fase moderatamente rialzista, anche se incanalata in un trading range di 150 pips da circa 15 gg (122,20 – 123,60). Finchè non si esce da tale range, meglio ridurre l’operatività.

Analisi tecnica:

  • resistenza a 123 oltre il quale i prezzi dovrebbero riportarsi a 123.60/123.70 ed in estensione verso 124; sopra questo livello, si riparte…
  • supporto a 122.20 oltre il quale si ritornerebbe a 121.70 ed in estensione a 121. Se non ci saranno aumenti di volatilità, i target saranno di 50 pips alla volta.

GBP USD : fase ribassista,  con una sterlina che sembra anche più in difficoltà dell’euro. Dovesse tornare in area 1,51 preparatevi ad accumulare posizioni ribassiste.

Analisi tecnica:

  • resistenza a 1,5070. Superato questo livello i prezzi dovrebbero riportarsi a 1,51 ed in estensione ritornare a testare area 1,5150. Non credo si andrà oltre in settimana.
  • area di supporto a 1,5025 che se venisse superata potrebbe riportare le quotazioni a 1,50 e successivamente a 1.4950. Non escludo 1,4850 come punto di arrivo settimanale.

Per essere sempre aggiornato sulla mia operatività iscriviti a www.mtradingsegnali.it ed opera seguendo le mie indicazioni e quelle di Uramaki (A. Rendina, uno dei top trader italiani nonchè 2 volte campione dell’ IT forum di Rimini) trasmesse in tempo reale tramite WhatsApp: con i nostri segnali di trading, in 6 mesi si sarebbe potuto realizzare circa un 88% di rendimento con un saggio utilizzo della leva (1:10) ed un rischio molto contenuto, nonostante un periodo non semplice. Da oggi nel nostro sito potete osservare l’andamento delle nostre indicazioni nel 2′ grafico in prima pagina.

Iscrivetevi per operare in modo professionale e preciso. Mettiamo la nostra conoscenza ed abilità al servizio di tutti i nostro abbonati.

Inoltre in occasione del ITForum Winter previsto per l’11 dicembre, noi della Mtrading Segnali presenteremo la nostra partnership con Trading Library, con il quale avvieremo nel 2016 la MTRAding’s School, una serie di corsi operativi con sessioni di trading dal vivo, utile ai trader che desiderano apprendere la tecnica di trading di uno dei top trader internazionali, A. Rendina.

Sul sito è disponibile uno spazio con gli aggiornamenti sull’offerta didattica.

Buon trading

Maurinho

www.mtradingsegnali.it

LOGO GN vettore

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

Categorie