Panoramica sul Forex – settimana dal 23 al 27 novembre

Scritto il alle 20:00 da [email protected]

Cari lettori,

aumentano sempre più le mie convinzioni di un imminente botto di fine anno: euro dollaro verso la parità e mercati azionari di ritorno su livelli molto alti e vicini ai massimi (impensabili solo qualche mese fa). Tutti i grafici sembrano aver rifiatato pur mantenendo il loro trend, in attesa proprio di un aumento di volatilità, che potrebbe manifestarsi la prossima settimana durante la riunione della BCE, dove potrebbe essere annunciato un incremento del quantitative easing.

Se così sarà, il livello di 1,05 sul cross eur/usd sarà infranto e il target 1,02 sarebbe poi l’ultimo ostacolo prima di raggiungere la parità. Questo non potrà far altro che dar fiducia ai listini azionari, con un Dax che probabilmente chiuderà il gap a 11250/11300 e un Ftse Mib che potrebbe superare la resistenza posta in area 22800.

Detto questo, non credo poi si andrà tanto lontano, ma dei trend per il prossimo anno ce ne occuperemo a tempo debito. Resta il fatto che a gennaio durante una puntata di ForexTime avevo ipotizzato la parità entro l’anno, e nonostante una prolungata fase laterale da aprile e ottobre, forse la “profezia” sarà avverata.

In ogni caso sembra di esser tornati indietro di 12 mesi quando ogni ritracciamento del dollaro era buono per comprarne un pò. Nel prossimo mese il lait motive sarà lo stesso.

Andiamo a dare qualche indicazione tecnica.

EUR USD : fase ribassista, con supporto a 1.0620 e resistenza in area 1,07/1,0750, dove potrebbe essere interessante accumulare posizioni ribassiste. Stop sopra 1,08. Target 1,05.

Analisi tecnica:

  • resistenza posta in area 1,0680, oltre il quale si potrebbe arrivare in area 1,0750 che, qualora venisse rotta (molto difficile), potrebbe portare i prezzi in area 1,0810/1.0820.
  • supporto a 1.0620 sotto la quale si tornerebbe a 1,0550 ed in estensione 1,0480/1.05. Sotto questo livello chiave ci aspetta l’area di 1,02 (prossima settimana??)

USD JPY : fase moderatamente rialzista, anche se incanalata in un trading range di 150 pips da circa 15 gg (122,20 – 123,60). Finchè non si esce da tale range, meglio ridurre l’operatività.

Analisi tecnica:

  • resistenza a 123 oltre il quale i prezzi dovrebbero riportarsi a 123.50/123.60 ed in estensione verso 124;
  • supporto a 122.50 oltre il quale si ritornerebbe a 122.20 ed in estensione a 122. Se non ci saranno aumenti di volatilità, i target saranno di 50 pips alla volta.

GBP USD : la fase di recupero dopo il violento ribasso di 2 settimane fa potrebbe essere concluso con il ritorno a 1,53, dove i prezzi sono stati respinti. Non è da escludere un nuovo tentativo di rottura di tale livello o anche superiore, prima di riprendere la strada verso 1,50.

Analisi tecnica:

  • resistenza a 1,5220. Superato questo livello i prezzi dovrebbero riportarsi a 1,5250 ed in estensione ritornare a testare area 1,53. Se superata, l’area di arrivo è quella di 1,537/1,54.
  • area di supporto a 1,5150 che se venisse superata potrebbe riportare le quotazioni a 1,51 e successivamente a 1.5050. A quel punto si andrebbe a testare la soglia psicologica di 1.50 con buone probabilità di rottura.

Per essere sempre aggiornato sulla mia operatività iscriviti a www.mtradingsegnali.it ed opera seguendo le mie indicazioni e quelle di Uramaki (A. Rendina, uno dei top trader italiani nonchè 2 volte campione dell’ IT forum di Rimini) trasmesse in tempo reale tramite WhatsApp: con i nostri segnali di trading, in 6 mesi si sarebbe potuto realizzare circa un 85% di rendimento con un saggio utilizzo della leva (1:10) ed un rischio molto contenuto, nonostante le ultime settimane non brillanti. Da oggi nel nostro sito potete osservare l’andamento delle nostre indicazioni nel 2′ grafico in prima pagina.

Iscrivetevi per operare in modo professionale e preciso. Mettiamo la nostra conoscenza ed abilità al servizio di tutti i nostro abbonati.

Inoltre in occasione del ITForum Winter previsto per l’11 dicembre, noi della Mtrading Segnali presenteremo la nostra partnership con Trading Library, con il quale avvieremo nel 2016 la MTRAding’s School, una serie di corsi operativi con sessioni di trading dal vivo, utile ai trader che desiderano apprendere la tecnica di trading di uno dei top trader internazionali, A. Rendina.  Sul nostro sito è disponibile uno spazio con gli aggiornamenti sull’offerta didattica.

Buon trading

Maurinho

www.mtradingsegnali.it

Logo new2

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

Categorie