Panoramica sul Forex – settimana dal 2 al 6 novembre

Scritto il alle 19:25 da [email protected]

Cari lettori,

la settimana appena conclusa ha confermato i trend della settimana precedente e quindi un corretto ripristino delle correlazioni tra euro, azionario e oro, con un euro che solo sul finire di settimana ha tentato un recupero infranto sulla resistenza a 1,1070, i mercati azionari hanno continuato a salire mentre l’oro ha subito un netto calo, anche se rimane all’interno di un canale rialzista ancora in fase di costruzione.

I dati macro continuano a segnalare ancora una fase di incertezza, anche se un primo rialzo dei tassi della FED entro fine anno dovrebbe essere certo dopo la riunione del FOMC, e questo dovrebbe bastare per ora a rafforzare il dollaro. Poco da dire come premessa questa settimana, vedremo se il mercato invece regalerà qualche spunto più interessante.

Andiamo a dare qualche indicazione tecnica.

EUR USD : formazione di una doji settimanale, ovvero di una candela di indecisione, con apertura e chiusura settimanale che coincidono (1,10). Questo significa che questa settimana probabilmente capiremo se si trattava solo di una pausa del trend ribassista oppure di una fase d’inversione. Non escludo che il movimento di lunedì potrebbe essere una finta…

Analisi tecnica:

  • resistenza posta in area 1,1070, oltre il quale si potrebbe arrivare in area 1,1140 che, qualora venisse rotta (molto difficile), potrebbe portare i prezzi in area 1,12.
  • area di supporto posta in area 1,10 sotto la quale si tornerebbe a 1,09 ed in estensione 1,08. Sotto questo livello…. chissà dove potremmo arrivare.

USD JPY : fase di lateralità anche se è ripreso un mini trend rialzista da qualche settimana che troverà conferma con la rottura di area 121,50.

Analisi tecnica:

  • resistenza a 121,50 oltre il quale i prezzi dovrebbero riportarsi a 122 ed in estensione verso 123;
  • supporto a 120 oltre il quale si ritornerebbe a 119 ed in estensione a 118,50. Se rotto tale livello potrebbe innescare nuove violente discese.

GBP USD : i prezzi a sorpresa hanno avuto un importante reazione e si sono nuovamente riportati a contatto con la trendline ribassista partita a fine agosto. A questo punto potremmo assistere alla rottura non riuscita nelle precedenti fasi…

Analisi tecnica:

  • resistenza a 1,55. Superato questo livello i prezzi dovrebbero riportarsi a 1,56 ed in estensione andare a testare area 1,5660/1,5690
  • area di supporto a 1,538 che se venisse superata potrebbe riportare le quotazioni a 1,53 e successivamente a 1.52. Target più bassi sono difficili da ipotizzare visto il movimento della scorsa settimana.

Per essere sempre aggiornato sulla mia operatività iscriviti a www.mtradingsegnali.it ed opera seguendo le mie indicazioni e quelle di Uramaki (A. Rendina, uno dei top trader italiani nonchè 2 volte campione dell’ IT forum di Rimini) trasmesse in tempo reale tramite WhatsApp: con i nostri segnali di trading, in 6 mesi si sarebbe potuto realizzare circa un 95% di rendimento con un saggio utilizzo della leva (1:10) ed un rischio molto contenuto, nonostante un mese di ottobre non brillante.

Iscrivetevi per operare in modo professionale e preciso. Mettiamo la nostra conoscenza ed abilità al servizio di tutti i nostro abbonati.

Si ricorda a tutti che il nostro libro “A beautiful trader’s mind“ è acquistabile sul sito di Trading Library. Si tratta di un testo che espone tutti gli aspetti metodologici e psicologici che andrebbero sempre rispettati nell’attività di trading, una breve presentazione della nostra strategia di trading che da anni da ottimi risultati, oltre a utili consigli di chi pratica questo mestiere con successo da molto tempo.

Buon trading

Maurinho

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

Categorie