Panoramica sul Forex – settimana dal 12 al 16 ottobre

Scritto il alle 18:31 da [email protected]

Cari lettori,

oggi abbandono ogni pensiero diplomatico e mi avventuro in profezie che solo il tempo potrà confermare o smentire: a questo punto nutro forti dubbi su un eventuale parità del cambio euro dollaro nell’immediato futuro (e con immediato intendo nei prossimi 3-6 mesi). Perchè dico ciò: ad ogni tentativo del dollaro di rivalutarsi nei confronti dell’euro (ma stesso discorso nei confronti della sterlina) corrisponde un movimento contrario ed immediato che riporta le valute europee a riconquistare il terreno perduto. Inoltre i target che la FED si era data per far scattare un primo rialzo dei tassi (ricordiamo che un anno fa si parlava di un tasso di disoccupazione al 6,5%, obiettivo centrato e superato già da mesi) sono stati raggiunti, eppure i tassi sono ancora fermi, con la giustificazione di attendere una verifica circa la reale forza della ripresa statunitense. Forse si aspettano di vedere un PIL stile Cina, oppure sanno bene che un eventuale rialzo rivaluterebbe ulteriormente un dollaro già troppo forte per non creare danno alle esportazioni americane. E pertanto la dinamica che potrebbe portare il cambio in parità ancora non parte e gli investitori pian pianino iniziano a riposizionare i portafogli a favore di euro, sterlina e yen.  Graficamente il crollo che potrebbe portare le quotazioni verso 1/1,02 è ancora ipotizzabile, se il triangolo in formazione sul grafico daily fosse violato rompendo la trendline dinamica rialzista in area 1,10, ma ad oggi le probabilità che ciò avvenga sono molto inferiori a quelle di qualche mese fa.

Andiamo a dare qualche indicazione tecnica.

EUR USD : fase moderatamente rialzista, con le quotazioni che si avvicinano alla parte alta del triangolo. Mi piacerebbe vedere un test della resistenza 1,147/1,15 tra lunedi e martedì per impostare operatività short.

Analisi tecnica:

  • resistenza posta in area 1,138; oltre possibile test della citata resistenza 1,147/1,15 che, qualora venisse rotta, potrebbe portare i prezzi in area 1,1550.
  • area di supporto posta in area 1,1280 sotto la quale il target settimanale diventerebbe 1,11. Attenzione perchè il target successivo sarebbe 1,10, test della trendline rialzista partita a marzo.

USD JPY : fase di lateralità, con i prezzi incanalati in 150 pips da 3 settimane. Consigli: short in area 120,50 e long in area 119,30. Stop loss a 30/40 pips. Resto dell’idea che quel 116 toccato a fine agosto grida vendetta e presto sarà ritoccato…

Analisi tecnica:

  • resistenza a 120,50 oltre il quale i prezzi dovrebbero riportarsi a 121 ed in estensione verso 121,50;
  • supporto a 120 oltre il quale si ritornerebbe a 119 ed in estensione a 118,50. Se rotto tale livello potrebbe innescare nuove violente discese.

GBP USD : i prezzi sono ripartiti dal supporto a 1,515 e ora bisognerà vedere se formeranno un massimo superiore al precedente (1,566) o daranno seguito alla serie di 2 massimi decrescenti. Come per l’euro, mi piacerebbe un rialzo ad inizio settimana verso 1,54/1,5440 per poi impostare operatività ribassista.

Analisi tecnica:

  • resistenza a 1,5380 oltre il quale i prezzi dovrebbero riportarsi a 1,5450/70; solo superato questo livello, potremmo rivedere l’area 1,56. Difficile andare oltre in settimana. anche se la sterlina a volte ci stupisce;
  • area di supporto a 1,5250 che se venisse superata potrebbe riportare le quotazioni a 1,5150 e stavolta saremo tutti pronti con dito sul mouse a caricare lotti su lotti e attendere una vera rottura con target 1,49/1,50.

Per essere sempre aggiornato sulla mia operatività iscriviti a www.mtradingsegnali.it ed opera seguendo le mie indicazioni e quelle di Uramaki (A. Rendina, uno dei top trader italiani nonchè 2 volte campione dell’ IT forum di Rimini) trasmesse in tempo reale tramite WhatsApp: con i nostri segnali di trading, operando in meno di 5 mesi si sarebbe potuto realizzare quasi un 100% di rendimento con un saggio utilizzo della leva (1:10) ed un rischio molto contenuto.

Iscrivetevi per operare in modo professionale e preciso. Mettiamo la nostra conoscenza ed abilità al servizio di tutti i nostro abbonati.

Vi ricordiamo anche che ad ottobre Borsa Italiana organizzerà il Trading online Expo a Milano dal 21 al 23 ottobre (per registrarsi http://www.borsaitaliana.it/trading-online-expo-2015/homepage/home.htm) dove avremo il piacere di presentare, insieme allo staff di Trading Library e Riccardo Designori, il nostro libro “A beautiful trader’s mind“, un testo che espone tutti gli aspetti metodologici e psicologici che andrebbero sempre rispettati nell’attività di trading, una breve presentazione della nostra strategia di trading che da anni da ottimi risultati, oltre a utili consigli di chi pratica questo mestiere con successo da molto tempo.

Vi aspettiamo il 22 ottobre allo stand di Trading Library, oppure, tramite il loro sito, sarà possibile acquistare la nostra opera dalla prossima settimana.

Buon trading

Maurinho

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.0/10 (1 vote cast)
Panoramica sul Forex - settimana dal 12 al 16 ottobre, 9.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

Categorie